Che anniversari! Il 27 giugno del 1967 Ratzinger Cardinale e il 27 giugno del 1992 Bergoglio Vescovo!

0 132

Un giorno particolare di anniversari per il Pontefice emerito Benedetto XVI e per Papa Francesco! Il 27 giugno del 1967 – Papa Paolo VI crea cardinale l’arcivescovo Joseph Alois Ratzinger, futuro Benedetto XVI, mentre il 27 giugno del 1992 – Jorge Mario Bergoglio (futuro papa Francesco) viene consacrato vescovo dal cardinale Antonio Quarracino.

Proprio nell’intervista sul volo di ritorno dall’Armenia, poche ore fa, Papa Francesco ha parlato a lungo di Benedetto XVI. Vi riportiamo la domanda del giornalista e la risposta del Pontefice.

C’è il Papa e c’è il Papa emerito. Hanno fatto discutere le parole del prefetto della Casa pontificia Georg Gänswein e l’idea che è sembrato suggerire, quella di un ministero petrino «condiviso». Ma allora ci sono due Papi?  

«C’è stata un’epoca in cui ce n’erano tre! Non ho letto quelle dichiarazioni. Benedetto XVI è Papa emerito, lui ha detto chiaramente quell’11 febbraio che dava le sue dimissioni a partire dal successivo 28 febbraio. Che si ritirava ad aiutare la Chiesa con la preghiera. Benedetto sta nel monastero, pregando. Sono stato molte volte a trovarlo, ci sentiamo per telefono, l’altro giorno mi ha scritto una letterina facendomi gli auguri per questo viaggio. Ho già detto che è una grazia avere in casa il nonno saggio; gliel’ho detto anche in faccia e lui ha riso.

Lui per me è il Papa emerito, è il nonno saggio, è l’uomo che mi custodisce le spalle e la schiena con la sua preghiera. Mai dimentico quel discorso fatto ai cardinali il 28 febbraio quando disse: “Tra voi c’è il mio successore: prometto obbedienza a lui”. E lo ha fatto! Poi ho sentito, ma non so se è vero, dicerie su alcuni che sarebbero andati da lui a lamentarsi per il nuovo Papa e li ha cacciati via con il suo stile bavarese.

Se non è vero, è ben trovato, perché è un uomo di parola, è retto. È il Papa emerito. Ho ringraziato pubblicamente Benedetto per aver aperto la porta ai Papi emeriti. Oggi con questo allungamento della vita si può reggere una Chiesa a una certa età e con gli acciacchi? Lui ha aperto questa porta. Ma c’è un solo Papa, l’altro è emerito. Forse in futuro potranno essercene due o tre, ma sono emeriti.

Dopodomani si celebra il 65° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Benedetto. Ci sarà un piccolo atto, con i capi dicastero, perché lui preferisce una cosa piccola, molto modestamente. Io dirò qualche cosa a questo grande uomo di preghiera e di coraggio, che è il Papa emerito, non il “secondo Papa” e che è fedele alla sua parola ed è molto saggio».

Fonte: Francesco Rossi per la Redazione Papaboys

Potrebbe interessarti anche... Altro dello stesso autore

Fai un commento

La tua email non sarà pubblicata.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato direttamente nella tua email!