Gli assistenti

Gli assistenti spirituali del gruppo dalla fondazione ad oggi:

Fr. Francesco Dileo

attuale assistente spirituale del gruppo da settembre 2010, è nato a Cerignola (Fg) il 2 marzo 1967, terzo di tre figli di Michele e Carmela Antonacci. Fin da bambino ha avvertito i primi segnali della vocazione alla vita religiosa, che si è manifestata con chiarezza nel 1984, quando i Cappuccini predicarono una missione popolare a Cerignola. Quella chiamata si fece sentire forte soprattutto durante i 20 mesi del servizio civile, svolto a Brindisi negli anni 1987 – 1989, presso un centro semi-residenziale per disabili e presso un centro aperto per anziani. Rientrato a Cerignola ha potuto maturare la sua decisione attraverso l’impegno nel gruppo della Gioventù Francescana della chiesa cappuccina intitolata al Santissimo Nome di Gesù. Così, dopo aver conseguito il diploma di maturità ed essersi iscritto all’università, ha deciso di dare un indirizzo diverso alla propria vita, sostenuto e incoraggiato dal vescovo diocesano, mons. Pichierri.

Ha iniziato il noviziato e ha vestito l’abito cappuccino a 25 anni, in una data significativa: il 20 settembre, giorno della stimmatizzazione permanente di Padre Pio. Questa prima esperienza di vita religiosa si è svolta a Morano Calabro, sotto la guida dell’attuale guardiano del Convento di San Giovanni Rotondo, fr. Carlo Maria Laborde, che all’epoca era maestro dei novizi. Un anno dopo ha professato temporaneamente i voti francescani, confermando definitivamente la sua promessa il 12 ottobre 1996 a Cerignola nelle mani del ministro provinciale, fr. Mariano Di Vito. Quindi, dopo gli studi della filosofia a Campobasso, durante gli anni del post-noviziato, si è spostato a Bari per studiare teologia presso la Facoltà Teologica Pugliese di Santa Fara.

Ordinato sacerdote il 30 aprile del 2000 nella basilica di San Pietro Apostolo nella sua città di origine, ha svolto gran parte del suo ministero sacerdotale nel settore della pastorale giovanile: prima come vice segretario dell’animazione vocazionale, poi come responsabile del Servizio di Pastorale Giovanile e Vocazionale della Provincia religiosa “Sant’Angelo e Padre Pio” dei Frati Minori Cappuccini. Tra i due incarichi è stato, per tre anni, segretario provinciale. Da alcuni mesi è stato nominato presidente della Fondazione “San Pio da Pietrelcina” che gestisce l’attività di accoglienza dei pellegrini nelle chiese di Santa Maria delle Grazie e San Pio da Pietrelcina.

 

Fr. Francesco D. Colacelli

secondo assistente spirituale del gruppo dal settembre 2002 al settembre 2010. Attualmente ricopre l’incarico di ministro provinciale dei frati minori cappuccini della provincia religiosa Sant’Angelo e Padre Pio. Ha ricoperto in passato anche gli incarichi di Maestro delle Celebrazioni Liturgiche del Santuario “S. Maria delle Grazie” e della Chiesa “S. Pio da Pietrelcina” in San Giovanni Rotondo, Direttore della “Voce di Padre Pio”, Fondatore e Presidente di “Tele Radio Padre Pio”. Nel mese di settembre 2007 il Definitorio Provinciale, nella persona del Ministro Provinciale, fr. Aldo Broccato, lo ha designato quale Presidente della Commissione per la riesumazione e ricognizione canonica del corpo di san Pio da Pietrelcina e per le celebrazioni del 40° anniversario del beato transito del santo cappuccino. Il 25 ottobre 2007, nel corso dell’Assemblea generale elettiva dei Segretariati CIMP Cap. (Conferenza Italiana Ministri Provinciali Cappuccini), è stato anche eletto Consigliere nazionale del Segretariato dell’Evangelizzazione. Con Decreto dell’Arcivescovo di Manfredonia- Vieste – San Giovanni Rotondo, il 28 febbraio 2008 è stato scelto quale appartenente al Tribunale Ecclesiastico istituito per la riesumazione e ricognzione canonica dei resti mortali di san Pio e nominato Delegato Arcivescovile. In passato, dal settembre 2001, data del suo arrivo a San Giovanni Rotondo, al settembre 2004 ha ricoperto anche l’incarico di Vicario della Fraternità cappuccina del Convento “S. Maria delle Grazie”; mentre dal 1995 al settembre 2001 ha ricoperto l’incarico di Segretario Provinciale della Provincia religiosa di “S. Angelo e Padre Pio” dei Frati Minori Cappuccini, risiedendo nella Curia Provinciale di Foggia.

 

Fr. Franco Gitto

fondatore del Servizio Liturgico “Francesco Buenza” e primo assistente spirituale del gruppo dal 1996 al 2002. A San Giovanni Rotondo ha ricoperto anche gli incarichi di Maestro delle Celebrazioni Liturgiche del Santuario Santa Maria delle Grazie, Segretario Provinciale della Pastorale giovanile e vocazionale della Provincia religiosa di “S. Angelo e Padre Pio” dei Frati Minori Cappuccini e responsabile della casa di accoglienza giovanile e vocazionale intitolata a Maria Pyle, detta l’americana, terziaria francescana e grande figlia spirituale di Padre Pio. Nel settembre 2002 l’obbedienza lo ha chiamato a ricoprire un altro importante compito come guardiano del Convento cappuccino di Venafro e direttore dei seminaristi. Dal mese di settembre 2007, a seguito del Capitolo Provinciale Ordinario della Provincia religiosa “Sant’Angelo e Padre Pio” – Foggia, i nuovi Superiori Maggiori lo hanno destinato nella fraternità cappuccina di Isernia per ricoprire i ruoli di vicario, economo, direttore dei seminaristi e parroco.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato direttamente nella tua email!