“Dacci oggi il nostro amore quotidiano”: le parole del Papa ai fidanzati

0 117

“Oggi le persone hanno paura di scelte definitive”; e questa mentalità porta tanti giovani a dire: stiamo insieme finché dura l’amore e così finiscono i matrimoni. Così Papa Francesco ha parlato ai 30mila giovani che oggi hanno affollato piazza San Pietro nel primo incontro con i fidanzati in occasione di San Valentino, dal titolo significativo “La gioia del sì per sempre”.

L’amore non è solo un sentimento, ha proseguito il Papa, rispondendo alla prima delle domande delle giovani coppie: l’amore cresce come una casa, che si costruisce pian piano. “Voi fidanzati vi state preparando a costruire una casa per sempre, non fondata sulla sabbia dei sentimenti, ma sulla roccia dell’amore che viene da Dio”. Come l’amore di Dio dura per sempre, così l’amore tra due sposi sia per sempre.
Non dobbiamo lasciarci vincere dalla cultura del provvisorio, ha suggerito il Pontefice. “L’amarsi per sempre è la sfida dell’amore cristiano. Come si chiede a Dio: dacci oggi il nostro pane quotidiano, così le coppie possono chiedere dacci oggi il nostro amore quotidiano”.

Una seconda coppia, della provincia laziale, ha chiesto consigli per una vita spirituale nel quotidiano. “Vivere insieme è un’arte”, ha risposto il Papa, ricordando le sue “tre parole” “taumaturgiche” nella vita di coppia e di famiglia: permesso, grazie e scusa. Chiedere permesso significa far entrare con cortesia nella vita degli altri e “la cortesia conserva l’amore”, sapersi dire grazie per andare avanti bene insieme, fare la pace prima che finisca la giornata: ecco che così il matrimonio durerà.

Una terza coppia ha parlato della scelta di sobrietà fatta per il prossimo matrimonio, senza fiori e bomboniere, e ha chiesto al Papa qualche consiglio per la celebrazione. Papa Francesco ha ribadito: fate in modo che sia una festa cristiana, non una festa mondana. “Ciò che renderà pieno e vero il vostro matrimonio sarà la presenza del Signore”. I fiori, il banchetto, le fotografie, i vestiti, sono importanti, ma solo se “sono capaci di indicare il vero motivo della vostra gioia: le benedizione del Signore sul vostro amore”.

Poi il Papa ha fatto una considerazione “a braccio”, allontanadosi come in molti altri passaggi dal testo scritto: l’amore coniugale è un lavoro artigianale, che va vissuto giorno per giorno. “Matrimonio è crescere insieme, farsi crescere reciprocamente.

fonte: avvenire.it

Potrebbe interessarti anche... Altro dello stesso autore

Fai un commento

La tua email non sarà pubblicata.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato direttamente nella tua email!