Oggi Cinema: The Hobbit, il primo trailer dieci anni dopo la Trilogia

1 155
Mentre i fan festeggiano sul web il decennale del capolavoro di Peter Jackson, arrivano le prime immagini montate del prequel con Bilbo Baggins e i 13 nani: la prima parte, “An Unexpected Journey”, sarà in sala a dicembre 2012, e la seconda, “There and Back Again”, arriverà un anno dopo.

 

“QUESTA mattina ho fatto gli auguri di buon compleanno a Peter Jackson, che recentemente ha compiuto 50 anni. Non capiva perché: sono dieci anni da quando La Compagnia dell’Anello uscì al cinema”. È il buon vecchio Gandalf-Ian McKellen a celebrare sul suo profilo Facebook il decennale dell’arrivo al cinema del primo capitolo della trilogia di Il Signore degli Anelli. Era il 19 dicembre del 2001 (in Italia uscì un mese dopo) e all’epoca nessuno era disposto a scommettere sulla nuova trasposizione cinematografica dell’imponente romanzo di Tolkien da parte di un regista neozelandese, autore di commedie strampalate e sconosciuto ai più.

 

 

 

Critica e pubblico erano pronti ad accusare Jackson di aver infangato la memoria degli Hobbit e del suo autore. Ma non andò così. Fin dalle prime proiezioni il successo fu immediato, aumentando negli anni con l’arrivo dei film successivi. I tre capitoli (La Compagnia dell’Anello, 2001, Le due torri 2002 e Il ritorno del Re, 2003) sono diventati una pietra miliare della storia del cinema, ottenendo premi e riconoscimenti (tra cui 17 Oscar: quattro nel 2002, due nel 2003 e undici nel 2004) ma soprattutto conquistando milioni di fan nel mondo che ora seguono con ansia la travagliata lavorazione di The Hobbit, il film in 3D le cui riprese sono in corso in Nuova Zelanda che uscirà diviso in due parti: The Hobbit: An Unexpected Journey, annunciato per dicembre 2012, e The Hobbit: There and Back Again, nelle sale a dicembre 2013.
In Italia il tifo più caloroso arriva dagli spalti di Hobbitfilm.it, il sito creato quattro anni fa da una costola di BadTaste.it (“che non a caso si chiama come il primo film di Jackson”, sottolineano gli autori) gestito da un gruppo di esperti e appassionati che per primi traducono e pubblicano online ogni notizia o dettaglio sul progetto in lavorazione. Le novità più ghiotte provengono dal set e dalla pagina Facebook che il regista ha aperto annunciando finalmente l’inizio delle riprese, lo scorso 20 marzo alle 23.05. Una data in qualche modo storica visto che il film su Bilbo Baggins, annunciato già ai tempi della Trilogia, ha superato ostacoli di ogni tipo, cambi di regia (avrebbe dovuto dirigerlo Guillermo Del Toro, che ha partecipato alla sceneggiatura), false partenze, dispute sindacali sul set, problemi finanziari  e anche di salute del regista.
Tra i motivi del ritardo c’era anche l’impegno di Peter Jackson con Steven Spielberg per la trilogia di Tintin: con un balletto di ruoli il neozelandese, che doveva solo produrre The Hobbit, si è deciso a tornare dietro la macchina da presa nella Terra di Mezzo per girare l’intero film direttamente in 3D. Le riprese saranno poi montate e divise in due parti. Quindi tornerà a dedicarsi al personaggio di Hergé dirigendo il secondo film della serie, Le avventure di Tintin: il tempio del Sole. Non a caso il primo trailer con Martin Freeman nei panni di Bilbo Baggins è annunciato per il 21 dicembre (in Italia alle 4 del mattino), in occasione dell’uscita nelle sale Usa di Le Avventure di Tintin -Il segreto del Liocorno, che sarà preceduto dalle prime attese immagini di Lo Hobbit: un viaggio inaspettato.
Si tratta di un video di oltre due minuti (come anticipa Hobbitfilm.it riportando le notizie annunciate dal mestoso TheOneRing.net) che riprende la musica di Howard Shore e i personaggi che aprono la Trilogia: Bilbo anziano (Ian Holm) che parla a Frodo (Elijah Wood) delle sue avventure. Subito dopo appare Gandalf ancora Grigio (Ian McKellen) che presenta a un giovane Bilbo i 13 i nani, protagonisti del romanzo.
Come già accaduto con la Trilogia, la sceneggiatura di The Hobbit (firmata da Peter Jackson, Fran Walsh, Philippa Boyens e Guillermo del Toro) è un adattamento con ampie concessioni rispetto al romanzo originale: ambientato sessant’anni prima dei fatti di Il Signore degli Anelli, segue l’avventura di Bilbo Baggins, trascinato in un’epica ricerca per riavere il regno perduto dei nani di Erebor, conquistato dal drago Smaug. Contattato dallo stregone Gandalf il Grigio, Bilbo si ritrova in una compagnia di tredici nani guidati dal leggendario guerriero Thorin Scudodiquercia con cui affronterà un viaggio nelle Terre Selvagge, attraverso territori minacciosi tra Goblin e Orchi, Mannari letali e Ragni Giganti, Mutaforma e Stregoni. È durante una fuga che Bilbo incontra la creatura che cambierà la sua vita per sempre, Gollum-Sméagol (Andy Serkis). E troverà l’anello che, anni dopo, influenzerà il destino di molti.

 

Fonte: La Repubblica

Potrebbe interessarti anche... Altro dello stesso autore

1 Commento

  1. Aragorn dice

    Un film davvero spettacolare, lo consiglio a tutti

Fai un commento

La tua email non sarà pubblicata.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato direttamente nella tua email!