RITORNA LA RUBRICA “LEGGERE E’ IL CIBO DELL’ANIMA”

0 150

PER LA RUBRICA “LEGGERE E’ IL CIBO DELL’ANIMA”  VI PROPONIAMO DUE INTERESSANTI LETTURE:

Armando Matteo

La prima generazione incredula. Il difficile rapporto tra giovani e fede

Rubbettino Editore, Soveria Mannelli (CZ), 2010, pp. 102.


La_prima_generazione_incredula

Perché il messaggio di felicità che Gesù ha portato sulla terra non fa più breccia nel cuore dei giovani? Perché i nostri ventenni stanno alla larga dalle pratiche di fede e di preghiera? Dove sono finiti le ragazze e i ragazzi delle GMC? Di fronte a tale situazione e più in generale all’irritualità che segna molti comportamenti giovanili, ci si ripete solitamente che “i giovani non sono più quelli di una volta”.

Il libro interroga sul serio l’inedito che il modo di vivere e di credere/non credere dei giovani manifesta. Individua così al fondo del loro cuore la ferita di un grido di speranza, in mezzo a una società che sembra amare più la giovinezza che i giovani. È da questo grido dei giovani che occorre ripartire. Per il loro futuro, per il futuro della società, per il futuro della Chiesa.

L’Autore è perplesso di fronte all’uso identitario della religione “da parte degli stessi giovani, nel solco dell’appartenenza senza credenza”. Il fatto di essere di fronte oggi alla “prima generazione incredula della storia”, è qualcosa che mette a rischio non solo la fede dei giovani bensì anche la trasmissione della fede alle generazioni successive. Il testo offre buon materiale per fare una radicale verifica della pastorale della Chiesa, e per immaginare qualcosa di nuovo per i giovani di oggi. Soprattutto, è da raccogliere l’invito rivolto agli adulti di tornare ad assumersi l’onere dell’educazione alla fede delle nuove generazioni.

 

 

Manuela Tulli – Marco Reggio

Futuro fragile.

l giovani e il lavoro, la casa, la scuola, il denaro. Dal disagio alle possibili soluzioni

 Ecra – Edizioni del Credito Cooperativo, Roma 2012, pp. 192.

Futuro_fragile

Si parla tanto dei giovani alle prese con un presente difficile ed un domani incerto. Di fronte a loro sta la società adulta, quella che scrive le regole, disegna un percorso di crescita non sempre armonico, troppe volte contraddittorio.

Il testo vuole capire meglio il mondo dei giovani e il loro rapporto con il lavoro, la formazione, il denaro e l’economia. E lo fa senza preconcetti, ambiguità, provando ad individuare soluzioni. Perché è ai giovani che bisogna dare risposte credibili, valorizzando la loro grande energia vitale ed i tanti casi di eccellenza, molti nascosti alle cronache.

Il libro si avvale, alla fine di ciascun capitolo, di interviste con testimoni, esperti ed osservatori della realtà giovanile di oggi.

 

 

Potrebbe interessarti anche... Altro dello stesso autore

Fai un commento

La tua email non sarà pubblicata.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato direttamente nella tua email!